Dopo aver impostato le proprietà dell'etichetta è necessario iniziare ad aggiungere contenuto all'etichetta. Gli oggetti etichetta sono elementi di progettazione di base che vengono utilizzati per aggiungere e modificare vari tipi di contenuto. Ciascun oggetto ha la propria funzione, come descritto nella tabella seguente.

Oggetto etichetta

Icona

Descrizione

Testo

UUID-86ebf189-3481-c31d-238c-49e4609e97e4.png

Contenitore di contenuto testuale. Adatta le proprie dimensioni in base alla quantità di caratteri immessi. Quando si digita, l'oggetto Testo cresce orizzontalmente e/o verticalmente.

Casella di testo

UUID-a28b1431-98c8-1cff-88eb-d7eb576d4188.png

Contenitore di contenuto testuale. Può adattare la propria altezza al contenuto o aumentare o aumentarla o ridurla per adattarsi al riquadro dell'oggetto.

Casella di testo arricchito

UUID-970b9b04-2076-69fb-7815-0fc37202de9d.png

Contenitore di testo arricchito. Supporta testo formattato, collegamenti ipertestuali, immagini lineari e altro contenuto arricchito creato con un elaboratore di testi.

Codice a barre

UUID-4849c1ec-64ca-8a41-d4bf-5c96231f1df7.png

Oggetto per l'aggiunta e la modifica di vari tipi di codici a barre su un'etichetta.

Immagine

UUID-fea0052a-0f33-93a6-8ee4-c1936e1b838b.png

Oggetto per l'aggiunta di contenuto grafico a un'etichetta.

Rettangolo

UUID-483384ab-0655-476d-d9f8-6945fdbe90b7.png

Oggetto per la creazione di forme rettangolari su un'etichetta.

Linea

UUID-ea9c5f25-7fbb-8ccc-27aa-baba8c42e33d.png

Oggetto per la creazione di linee su un'etichetta.

Ellisse

UUID-80207a16-a502-7f31-4850-e0f221721d39.png

Oggetto per la creazione di forme circolari su un'etichetta.

Inverti

UUID-35441ab8-33e8-d271-d32f-8929db1a4dda.png

Oggetto per l'inversione del colore dell'oggetto sottostante.

Report

UUID-33d61e65-aceb-f4a0-5c87-f1aa917d9b3a.png

Oggetto per la creazione di report su un'etichetta.

Testo

L'oggetto Testo è un contenitore di contenuto testuale che adatta le proprie dimensioni alla quantità di caratteri inseriti. Quando si digita, l'oggetto Testo cresce orizzontalmente e/o verticalmente.

Suggerimento

Casella di testo funge da alternativa per la progettazione di un'etichetta sulla quale il contenuto testuale deve entrare in un campo di dimensioni predefinite.

Origine

Maschera contenuto imposta il formato dei dati di input prima che vengano visualizzati su un'etichetta.

Carattere della maschera indica un carattere usato nella maschera e che viene sostituito con i dati effettivi sull'etichetta stampata.

Esempio 14. Esempio

Un utente deve formattare un numero di telefono in modo che sia più leggibile sull'etichetta. L'input dei dati non viene formattato, in quanto esso viene letto da un database.

Se il valore di input letto da un database è:

+38642805090

e la maschera del contenuto è:

(****) **** - ****

l'output risultante è:

(+386) 4280 - 5090

Se i dati contengono il carattere asterisco "*", modificare il Carattere della maschera. Il carattere dovrebbe avere un valore univoco che non appare in qualsiasi punto dei dati.


Stile

Effetti

Testo su definizione ellisse consente di aggiungere e visualizzare testo curvo su un'etichetta.

  • Testo su ellisse: attivare questa opzione per impostare il testo su una curva.

  • Inizio testo: imposta il punto di partenza sull'ellisse. La posizione predefinita è alle ore 9. Quando si aumenta il valore della posizione, essa si sposta in senso orario di alcuni gradi.

  • Lunghezza testo: imposta la porzione di ellisse da usare per visualizzare il testo. Il valore massimo (predefinito) include l'intera ellisse. Riducendo il valore in gradi, la porzione disponibile si riduce.

UUID-b5bdebad-95f7-cd64-60d4-5b66f4bf236c.png

Posizione

La scheda Posizione definisce il posizionamento dell'oggetto e il suo comportamento in relazione alla posizione.

Il gruppo Posizione definisce la posizione dell'oggetto.

  • Coordinate X e Y: del punto di ancoraggio.

Il gruppo Dimensione fornisce informazioni sulle dimensioni dell'oggetto.

  • Larghezza e Altezza: dimensione orizzontale e verticale dell'oggetto.

  • Mantieni proporzioni: modifica simultanea delle dimensioni dell'oggetto durante il proporzionamento.

    Suggerimento

    Nell'oggetto Testo, le dimensioni del testo sono determinate dalle dimensioni dei caratteri. Le dimensioni e le proporzioni dell'oggetto non possono essere modificate manualmente e hanno esclusivamente una funzione informativa relativamente alle dimensioni correnti.

Nota

Se l'unità di misura viene modificata in Proprietà etichetta, il valore si trasforma automaticamente.

Angolo di rotazione è l'angolo dell'oggetto basato sulla superficie del progetto.

Suggerimento

Esistono diversi modi di impostare l'angolo dell'oggetto: immettere manualmente l'angolo, trascinare il dispositivo di scorrimento o fare clic e trascinare l'icona Rotation Icon.png sull'oggetto selezionato. L'angolo di rotazione e il dispositivo di scorrimento ruotano l'oggetto attorno al suo punto di ancoraggio. L'icona Rotation Icon.png fa ruotare l'oggetto interno al suo punto centrale.

Punto di ancoraggio indica il punto in cui un oggetto viene ancorato sulla superficie del progetto. Le dimensioni degli oggetti a dimensioni variabili aumentano o diminuiscono nella direzione opposta al punto di ancoraggio scelto.

Blocca impedisce lo spostamento dell'oggetto durante il processo di progettazione ed è selezionabile nel gruppo Comportamento progetto.

Posizione relativa

Generale

Casella di testo

L'oggetto Casella di testo è un contenitore di contenuto testuale su un'etichetta. L'oggetto Casella di testo è molto simile all'oggetto Designer Testo standard. La differenza tra questi due oggetti è la presentazione di contenuto testuale a lunghezza variabile. L'oggetto Testo si espande e si riduce in continuazione per adattare le sue dimensioni alla quantità di caratteri immessi. Casella di testo, al contrario, può adattare (espansione/riduzione) la propria altezza al contenuto o aumentare o ridurre le dimensioni dei caratteri per adattarsi al riquadro dell'oggetto.

Suggerimento

Assicurarsi che il contenuto si adatti alla casella predefinita risulta particolarmente utile quando si lavora con dati variabili. A prescindere dalla lunghezza del valore di testo, esso viene sempre posizionato e visualizzato su un'etichetta all'interno del riquadro predefinito.

Origine

Stile

Adattam. testo

Nessuno rende non adattabili le dimensioni e i caratteri della casella di testo.

Nota

Se l'entità del contenuto supera le dimensioni dell'oggetto, viene visualizzato un messaggio di errore. L'etichetta non viene stampata. Per eliminare l'errore e stampare la casella di testo, attivare Ignora errore contenuto eccessivo in fase di stampa.

Regola altezza per adattare contenuto: adattamento automatico dell'altezza della casella di testo.

Adatta contenuto regolando dimensioni caratteri: aumenta o diminuisce le dimensioni dei caratteri per adattarli all'oggetto Casella di testo.

  • Dimensione minima: dimensioni minime dei caratteri consentite.

  • Dimensione massima: dimensioni massime dei caratteri consentite.

Adatta contenuto proporzionando caratteri: riduce o ingrandisce i caratteri per adattarli all'oggetto Casella di testo.

  • Proporzioni minime dei caratteri: fattore di allungamento minimo dei caratteri.

  • Proporzioni massime dei caratteri: fattore di allungamento massimo dei caratteri.

Usa le stesse dimensioni di caratteri per tutte le caselle di testo di un gruppo uniforma le dimensioni dei caratteri per tutti gli oggetti Casella di testo di un gruppo. Se una delle caselle Testo di un gruppo cambia dimensioni, le dimensioni dei caratteri si adattano. Le dimensioni delle altre caselle Testo di un gruppo vengono automaticamente impostate sulle stesse dimensioni.

Gruppo con le stesse dimensioni definisce il nome del gruppo.

Suggerimento

Questa opzione può essere usata se è attivata l'opzione Adattam. testo. Sono supportate entrambe le opzioni Adattam. testo, regolando le dimensioni o proporzionando i caratteri.

Effetti

Limiti

Il gruppo Bordo sinistro definisce il bordo del testo lungo il bordo sinistro dell'oggetto.

  • Forma: seleziona una forma base personalizzabile del limite del testo.

  • Larghezza: estende o riduce orizzontalmente il limite sinistro di base selezionato.

  • Altezza: estende o riduce verticalmente il limite sinistro di base selezionato.

Il gruppo Bordo destro definisce il bordo del testo lungo il bordo destro dell'oggetto.

  • Forma limite destro seleziona la forma base del limite destro dell'oggetto.

  • Larghezza estende o riduce orizzontalmente il limite destro di base selezionato.

  • Altezza estende o riduce verticalmente il limite destro di base selezionato.

Esempio 16. Esempio

Il limite definisce il modo in cui il testo scorre all'interno dell'oggetto.

UUID-431b57e0-7468-41a0-bfb9-86db089fa848.png

Posizione

Nota

Se l'unità di misura viene modificata, il valore si trasforma automaticamente.

Generale

Casella di testo arricchito

Casella di testo arricchito (RTF) indica un oggetto per la modifica di testo arricchito. Essa racchiude il contenuto di testo con collegamenti ipertestuali, immagini lineari e altri elementi di formattazione creati con un elaboratore di testi Designer interno.

Origine

Editor casella di testo arricchito è un elaboratore di testi completo.

Il pulsante Modifica contenuto apre l'editor.

Azioni supportate in Editor casella di testo arricchito:

  • Formattazione di testo

  • Trovare e sostituire contenuto

  • Inserimento di immagini, simboli, tabelle e origini dati dinamici

  • Zoom del contenuto

L'opzione Mostra codice RTF visualizza il codice RTF.

Suggerimento

Ulteriori informazioni sulle funzionalità dell'Editor casella di testo arricchito sono disponibili in un argomento dedicato.

Stile

Gruppo rendering definisce il metodo di rendering attivo per il contenuto di teso arricchito. In caso di problemi durante l’importazione di testo formattato sull’oggetto casella di testo arricchito, passare al rendering alternativo. Ciò consente di ottenere la formattazione del contenuto corretta sulle etichette stampate.

Nota

Rendering alternativo aggiunge il supporto per le scritture da destra a sinistra.

Nota

Se si modificano vecchi file di etichetta NiceLabel (.lbl), l'opzione Rendering alternativo è automaticamente attivo.

Nota

Se si progettano etichette con caratteri personalizzati, Rendering alternativo è l'opzione preferita.

Adattam. testo

Nessuno rende non adattabili le dimensioni e i caratteri della casella di testo.

  • Nessuno: dimensioni e caratteri della casella di testo arricchito non adattabili.

    Nota

    Se l'entità del contenuto supera le dimensioni dell'oggetto, viene visualizzato un messaggio di errore. L'etichetta non viene stampata. Per eliminare l'errore e stampare la casella di testo, attivare Ignora contenuto eccessivo.

  • Regola altezza per adattare contenuto: adattamento automatico dell'altezza della casella di testo arricchito.

  • Adatta contenuto regolando dimensioni caratteri: dimensioni dei caratteri adattabili.

    • Dimensione minima: dimensioni minime dei caratteri.

    • Dimensione massima: dimensioni massime dei caratteri.

Posizione

Posizione relativa

Generale

Editor casella di testo arricchito

Editor casella di testo arricchito è un elaboratore di testi dotato di tutte le funzionalità. Esso consente di creare, modificare e formattare il contenuto di un oggetto etichetta Casella di testo arricchito.

Le sezioni seguenti descrivono le schede dell'editor e i gruppi corrispondenti del nastro, con i comandi disponibili quando si crea e modifica il contenuto di Casella di testo arricchito.

Scheda Pagina iniziale

Il gruppo del nastro File consente di gestire un documento.

  • Importa: consente di importare nell'editor il contenuto testuale.

  • Esporta: consente di esportare dall'editor il contenuto testuale.

    Suggerimento

    Usare la finestra del visualizzatore file per selezionare la posizione di esportazione. Per impostazione predefinita, il contenuto dell'editor viene esportato come file con l'estensione .rtf. Per specificare un formato di file alternativo, selezionarlo nell'elenco a discesa.

Il gruppo del nastro Appunti attiva le seguenti azioni:

  • Incolla: incolla i dati degli Appunti.

  • Copia: copia la selezione negli Appunti.

  • Taglia: taglia la selezione negli Appunti.

Il gruppo del nastro Annulla Ripristina annulla o ripete le azioni di modifica.

Il gruppo del nastro Carattere include i tipici comandi relativi allo stile e alla formattazione dei caratteri. I comandi si riferiscono a selezione di caratteri, dimensioni, aumento e riduzione delle dimensioni dei caratteri, grassetto, corsivo, ecc.

Suggerimento

Per ulteriori informazioni sulle impostazioni dei caratteri, aprire la casella Carattere nella finestra di dialogo facendo clic sull'icona box dialog.png nell'angolo inferiore destro del gruppo del nastro.

Il gruppo Casella di testo definisce elenchi e rientri, alterna simboli di formattazione, imposta allineamento e spaziatura e consente di ombreggiare il testo.

Suggerimento

Per ulteriori informazioni sulle impostazioni del testo, aprire la casella Testo nella finestra di dialogo facendo clic sull'icona box dialog.png nell'angolo inferiore destro del gruppo del nastro.

Il gruppo Modifica include:

  • Trova cerca e individua la stringa inserita all’interno di un testo.

  • Sostituisci individua e sostituisce la stringa inserita con un nuovo testo.

Inserisci

Il gruppo Inserisci consente di aggiungere elementi modificabili all'oggetto di testo arricchito.

  • Origine dati: aggiunge un campo di variabile, funzione o database come origine di contenuto dinamico.

  • Tabella: apre la finestra di dialogo Inserisci tabella. Consente di definire Numero di colonne e Numero di righe. Dopo aver fatto clic su OK, nell'editor di testo arricchito viene inserita una tabella con il numero di colonne definito.

  • Immagine: inserisce un'immagine nell'oggetto di testo arricchito.

  • Simbolo: apre la finestra di dialogo Inserisci simbolo, dove è possibile selezionare dei caratteri.

    • Cerca per codice: ricerca caratteri per codice carattere unicode.

    • Nome carattere: selezione di caratteri.

    • Set di caratteri: un set di caratteri attivi.

    • Filtro: filtro di ricerca dei caratteri.

    I simboli usati di frequente sono visualizzati nella parte inferiore della finestra di dialogo. Fare clic sul simbolo per inserirlo direttamente nell'oggetto di testo arricchito.

Visualizza

Il gruppo Zoom consente di eseguire lo zoom avanti e indietro.

Codice a barre

L'oggetto Codice a barre consente di aggiungere alle etichette vari tipi di codici a barre con dati codificati.

I dettagli sulle proprietà del codice a barre, i tipi e i metodi di codifica dei dati sono disponibili nell'apposita sezione Codice a barre.

Immagine

Usare l'oggetto Immagine per aggiungere il contenuto grafico su un’etichetta. Sono supportati i seguenti formati di file:

  • Portable Network Graphic (*.png)

  • PDF (*.pdf)

  • Adobe Photoshop (*.psd)

  • Scalable Vector graphics (*.svg)

  • Paintbrush (*.pcx)

  • Bitmap JPEG (*.jpg, *.jpeg, *.jpe)

  • Bitmap TIFF (*.tif, *.tiff)

  • Enhanced Windows Metafile (*.emf)

  • Windows Metafile (*.wmf)

  • Bitmap Windows (*.bmp)

  • Graphics Interchange Format (*.gif)

Origine

Origine dati collegata definisce la sorgente del contenuto dell'oggetto selezionato.

  • Input tastiera variabile: tipo di variabile grazie alla quale il contenuto di un campo di richiesta può essere diverso per ciascun processo di stampa.

  • Variabili: i valori predefiniti delle variabili che vengono usati come contenuto dell'oggetto.

  • Funzioni: strumenti di trasformazione per i dati immessi.

  • Database: i valori dei database che vengono usati come contenuto dell'oggetto.

Il campo Contenuto consente di immettere il contenuto dell'oggetto.

Per (ri)definire l'oggetto Immagine Contenuto, fare clic su Sfoglia e individuare il file da visualizzare sull'etichetta.

Incorpora immagine in un documento: memorizza l'immagine nel file di etichetta. Il collegamento al file dell'immagine originale viene ignorato.

Suggerimento

L'incorporamento dell'immagine rende più portatile il file di etichetta, in quanto l'utente non deve includere il file di immagine durante la condivisione dell'etichetta.

Salva su file l'immagine incorporata: l'immagine incorporata dell'etichetta viene salvata in un file separato.

Grafica con codifica Base64

Base64 è un metodo di codifica da binario a testo che codifica i file grafici in file di testo. Utilizzare la grafica con codifica Base64 sulle etichette o sui moduli quando si desidera accedere alla grafica direttamente dal database e non con i percorsi dei file sul disco rigido.

Collegare gli oggetti Immagine ai campi del database che contengono contenuto Base64. Designer riconosce automaticamente il contenuto di testo Base64 e visualizza il contenuto di testo come immagini sulle etichette o sui moduli.

base64_1.png

Nota

Le tue stringhe Base64 devono essere più lunghe di 250 caratteri.

Nota

Per testare i progetti di etichette o soluzioni, è possibile utilizzare le variabili prompt come origine dati nelle proprietà dell’Immagine. Immettere manualmente il contenuto del testo Base64 come valore della variabile al momento della stampa.

Supporto campi BLOB

I Binary Large Object (BLOB) sono delle raccolte di dati binari. I BLOB sono in genere immagini, audio o altri oggetti multimediali. I database archiviano i BLOB come entità singole. I database avanzati come SQL, MySQL e Oracle supportano i campi BLOB.

Utilizzare i campi del database BLOB sulle etichette o sui moduli per accedere alla grafica direttamente dal database e non come percorsi di file alla grafica sul disco rigido.

Collegare gli oggetti Immagine al campo del database BLOB. Designer riconosce automaticamente il contenuto di BLOB e visualizza il contenuto come immagini sulle etichette o sui moduli.

Stile

Il gruppo Dithering consente di selezionare il metodo di dithering più appropriato per stampare foto sulle etichette in bianco e nero.

Suggerimento

Quando si stampano immagini in bianco e nero, il dithering crea un'illusione di più colori e tonalità variando il motivo di punti neri.

Tipo dithering seleziona il metodo di dithering:

  • Impostazione predefinita driver stampante: non viene selezionato nessun metodo di dithering per l'oggetto immagine. Quando si stampa in bianco e nero, il driver stampante utilizza il proprio metodo di dithering.

Nota

Se per l'oggetto immagine non è impostato il dithering, l'algoritmo può può essere selezionato anche usando la finestra di dialogo delle proprietà della stampante. L'algoritmo del dithering selezionato per un oggetto in Designer esclude quello selezionato usando la finestra di dialogo delle proprietà della stampante. Per ulteriori informazioni dettagliate, vedere modifica delle opzioni di dithering.

  • Ordinato: applica il dithering mediante una mappa di soglia (matrice con celle) sui pixel visualizzati. Se il valore del pixel (scalato nell'intervallo 0-9) è inferiore al numero di celle corrispondenti della matrice, l'algoritmo ritraccia il pixel, altrimenti lo traccia di bianco.

  • Soglia: imposta una soglia rispetto alla quale viene confrontato ciascun pixel. Se il valore originale del pixel è più elevato rispetto alla soglia, viene reso con il bianco. Più è basso il valore della soglia, più è elevato il numero di pixel fatti diventare bianchi.

  • Floyd Steinberg: applica il dithering utilizzando la dispersione degli errori. Questo algoritmo genera il risultato più vicino all'originale, ma costituisce l'opzione più lenta.

Il gruppo Colore consente di personalizzare il colore di un oggetto grafico.

  • Forza colore immagine: ricolora l'oggetto grafico dell'etichetta selezionato. Usare la tavolozza a discesa Colore immagine per scegliere il colore adatto per l'uso con l'oggetto sull'etichetta stampata.

    Nota

    Questa opzione può essere usata con le stampanti a colori che utilizzano l'interfaccia driver stampante avanzata o la modalità di stampa Windows.

Posizione

Nota

Se l'unità di misura viene modificata, il valore viene convertito automaticamente.

La scheda Ridimensionamento grafico è disponibile se l'oggetto immagine è collegato a una variabile. Queste impostazioni definiscono il modo in cui l'oggetto Immagine adatta le proprie dimensioni al file di origine al momento della stampa.

  • Mantieni dimensioni immagine originali: consente il ridimensionamento dell'immagine disattivata. Le dimensioni dell'immagine restano invariate.

  • Ridimensiona proporzionalmente: consente il ridimensionamento proporzionale dell'immagine. Le proporzioni delle dimensioni dell'immagine restano fisse.

  • Ridimensiona alle dimensioni progettate: ridimensionamento dell'immagine orizzontale e verticale per adattarla al riquadro delimitatore. Probabilmente questa opzione distorce l'immagine.

Dimensione originale: visualizza i valori di Larghezza e Altezza dell'immagine prima di eseguire il ridimensionamento. Ripristina dimensioni immagine originali annulla le azioni di ridimensionamento.

Generale

Rettangolo

L'oggetto Rettangolo crea un riquadro rettangolare su un'etichetta.

  • Raggio angolo: arrotonda gli angoli del rettangolo. I valori più elevati ampliano la curva.

Posizione

Generale

Linea

L'oggetto Linea crea una linea su un'etichetta.

Posizione

La scheda Posizione definisce il posizionamento dell'oggetto e il suo comportamento in relazione alla posizione.

Il gruppo Posizione definisce la posizione dell'oggetto.

  • Coordinate X e Y: del punto di ancoraggio.

  • Lunghezza: imposta la lunghezza della riga.

Se l'unità di misura viene modificata in Proprietà etichetta, il valore si trasforma automaticamente.

Angolo di rotazione è l'angolo dell'oggetto basato sulla superficie del progetto.

Suggerimento

Esistono diversi modi di impostare l'angolo dell'oggetto: immettere manualmente l'angolo, trascinare il dispositivo di scorrimento o fare clic e trascinare l'icona Rotation Icon.png sull'oggetto selezionato. L'angolo di rotazione e il dispositivo di scorrimento ruotano l'oggetto attorno al suo punto di ancoraggio. L'icona Rotation Icon.png fa ruotare l'oggetto interno al suo punto centrale.

Blocca: impedisce lo spostamento dell'oggetto durante il processo di progettazione.

Generale

Ellisse

L'oggetto Ellisse crea un oggetto circolare su un'etichetta.

Suggerimento

Gli oggetti forma (Rettangolo, Linea ed Ellissi) di NiceLabel 10 ricordano l'ultima impostazione usata. Ogni volta che si aggiunge uno di questi oggetti all'etichetta, esso deve avere lo stesso contorno e le stesse impostazioni di riempimento dell'oggetto forma aggiunto in precedenza.

Posizione

Nota

Se l'unità di misura viene modificata, il valore si trasforma automaticamente.

Generale

Inverti

Informazioni su

L'oggetto Inverti inverte il colore dell'oggetto sottostante.

UUID-de5abd09-95b0-48ed-6361-e584c19b9e7d.png

Posizione

Nota

Se l'unità di misura viene modificata, il valore si trasforma automaticamente.

Generale

Il gruppo Ottimizzazione stampa consente di attivare l'uso degli elementi interni della stampante.

Suggerimento

Se è supportata dal modello di stampante selezionato, una condivisione dell'elaborazione degli elementi dell'etichetta viene gestita direttamente dalla stampante (es.: caratteri interni, forme codici a barre). Il processo di stampa viene velocizzato anche a causa della notevole riduzione del traffico di dati.

  • Usa elemento stampante, se supportato: stampa le etichette usando gli elementi interni della stampante, se la stampante lo consente. Se una stampante selezionata non supporta gli elementi interni della stampante, l'elemento viene inviato come file grafico.

  • Usa sempre elemento stampante: stampa le etichette usando solo gli elementi della stampante. Se una stampante selezionata non supporta gli elementi interni della stampante, viene visualizzato un messaggio di errore con la spiegazione.

  • Stampa sempre come grafica: invia e stampa gli oggetti come file grafici.

Nota

Se l'interfaccia del driver di stampa avanzata è disabilitata, l'oggetto inverso può essere stampato solo come grafica. Prima di stampare, assicurarsi che la modalità di stampa Windows sia attivata. Fare doppio clic sulla superficie di progettazione per aprire la finestra di dialogo Proprietà etichetta e passare al pannello Stampante > Stampa > disabilitare l'opzione Usa interfaccia driver stampante avanzata.

Report

La stampa di report con Designer completa il ciclo di etichettatura e spedizione, aiutando l’utente a passare dall'etichettatura del prodotto alla spedizione attraverso lo stesso software. È possibile stampare report da Designer senza la necessità di applicazioni di terze parti. La stampa di report evita il costo di dover apprendere, sviluppare e gestire applicazioni di terze parti solo per stampare i report.

I report sono etichette che visualizzano i dati del database come tabelle personalizzate. La stampa dei rapporti organizza i dati in righe. È possibile aggiungere intestazioni e piè di pagina per spiegare ulteriori informazioni sui dati.

Ad esempio, è possibile creare elenchi di imballaggioche accompagnino le spedizioni dal magazzino:

UUID-cb4e0f79-4efb-10b6-b366-1680cbba48f7.png

Prima pagina

UUID-b5b187fc-c63d-0676-7a8f-54a1d3bd6678.png

Pagina intermedia

UUID-f182f45d-264f-679f-5e33-e7bd101f3721.png

Ultima pagina

La progettazione di report personalizzati in Designer consente di effettuare spedizioni più veloci con meno errori.

Elementi del report

La maggioranza dei report presentano delle strutture simili. È possibile includere:

  • Dati ripetuti dal database. I dati ripetuti vengono visualizzati in ogni pagina del report.

  • Intestazioni e piè di pagina per spiegare i dati ripetuti o fornire ulteriori informazioni. Intestazioni e piè di pagina possono ripetersi su alcune o tutte le pagine.

Gli oggetti del report in Designer includono 3 elementi predefiniti:

UUID-5c8e65cd-2f4a-2b5b-d2d1-fd6f1a3b447a.png
UUID-bd4773bd-7e87-0b8e-1f9c-d1fad68372fa.png
  1. Intestazione

  2. Definizione ripetitore (modello per tutti i dati ripetuti). Modifica l'aspetto e il comportamento di tutti i dati ripetuti in ogni riga del report.

  3. Piè di pagina

Aggiungere ulteriori intestazioni e piè di pagina agli oggetti del Report per creare report personalizzati. Ad esempio, questo elenco di imballaggio contiene più elementi:

UUID-a4c3fab3-c929-85d3-1acd-e38abb3df8ab.png
UUID-e67bb6f7-d567-f746-40f1-9825ca8a1642.png
  1. Intestazione per nome e data del report.

  2. Intestazione per logo e informazioni di contatto. Questa intestazione viene visualizzata nella prima pagina del report.

  3. Intestazione per le descrizioni delle colonne per i dati. Le descrizioni delle colonne si ripetono su ogni pagina in modo che i dati siano leggibili.

  4. Definizione ripetitore per la ripetizione dei dati. Questi sono i dati del tuo report che possono ripetersi su più pagine.

  5. Piè di pagina per totali report. Questo piè di pagina viene visualizzato nell’ultima pagina del report.

  6. Piè di pagina per firme. Questo piè di pagina è bloccato in fondo all’ultima pagina del report.

Creazione di nuovi report

  1. Creare una nuova etichetta (Solitamente formato A4 o Lettera in modo che i report possano essere stampati su stampanti da ufficio).

    Nota

    Se si utilizzano le etichette Intestazione o Coda, è possibile creare il report solo sull'etichetta principale. Le etichette di Intestazione e Coda non supportano gli oggetti Report.

  2. Fare clic e trascinare un oggetto del Report fino alla superficie del progetto.

    UUID-f4b1312b-37e9-295d-d94b-9da9b823427e.png
  3. Ridimensionare l’oggetto del Report finché non riempie la maggior parte dell'area di progettazione. Gli oggetti del Report possono essere di qualsiasi dimensione inferiore alla superficie di progettazione.

    Suggerimento

    Lasciare spazio per oggetti come numeri di pagina che devi posizionare all'esterno degli oggetti del Report nella superficie del progetto.

  4. Connettere il database. I report richiedono connessioni al database per funzionare correttamente.

    1. Aprire le Proprietà dell’oggetto del Report (Fare clic con i tasto destro > Proprietà oppure premere F4) e fare clic su Report.

      UUID-55f1b3b3-aea9-d0b3-62e7-f73f1ff5fd42.png
    2. Passare a Tabella e utilizzare l'elenco a discesa per aggiungere il database esistente o utilizzare la Procedura guidata database.

      UUID-2245c8e8-6630-c01e-57f7-7646f9e226f0.png
    3. Il database è collegato.

Il nuovo report è pronto per essere progettato.

Aggiunta di oggetti a report

Trascinare e rilasciare gli oggetti dove servono nelle intestazioni dei report, nelle definizioni dei ripetitori e nei piè di pagina.

Trascinare e rilasciare nuovi oggetti negli elementi:

UUID-f3d56c12-1840-4734-66b3-69898dd6c1c4.png

Spostamento di nuovi oggetti negli elementi del report.

Trascinare e rilasciare gli oggetti esistenti per spostarli tra gli elementi:

UUID-79b2c95e-8ace-0d02-d5d8-4983fe17160a.png

Spostamento di oggetti tra gli elementi. Appaiono sfondi blu per aiutare a posizionare gli oggetti.

Suggerimento

Mantenere aperto il pannello Oggetti (a sinistra) in modo da poter sempre vedere quali degli oggetti si trovano in quali elementi:

UUID-86e2bc9d-143c-2e13-839d-8e271c2f882c.png

Configurazione delle definizioni del ripetitore

La definizione del ripetitore funziona con il database collegato al report come modello per la visualizzazione dei dati.. I rapporti creano nuove righe per ogni record nel database. Collegare gli oggetti nella definizione del ripetitore ai campi del database collegati al report. La formattazione della definizione ripetitore si applica a tutte le righe ripetute nel report.

UUID-ffdcbdf9-66bb-0c08-6c8a-674185aa13ae.png

Configurazione della definizione del ripetitore.

UUID-80dc4282-8efe-c54b-0dc5-debc835b87de.png

Le definizioni del ripetitore influiscono su ogni riga ripetuta di report stampati.

Aggiunta di intestazioni e piè di pagina

Crea più intestazioni o piè di pagina per aggiungere ulteriori informazioni ai report. È possibile configurare le intestazioni e piè di pagina per ripetere sulla prima, l’ultima, o su ciascuna pagina del report.

Per aggiungere intestazioni o piè di pagina:

  1. Aprire Proprietà report (fare clic con il tasto destro > Proprietà oppure premere F4).

  2. Passare a Struttura e fare clic su Aggiungere intestazione oppure Aggiungere piè di pagina. Il nuovo elemento appare nella Struttura.

UUID-67864633-3bf6-df79-6c19-4f9ca2b632fb.png
  1. Aggiungere intestazione e piè di pagina alla Struttura.

  2. Assegna un nome alle intestazioni e ai piè di pagina. Assegnare un nome alle intestazioni e ai piè di pagina li rende facili da organizzare nel Pannello oggetti.

  3. Scegliere le opzioni di ripetizione per controllare la posizione di visualizzazione di intestazioni e piè di pagina nei report.

  4. Impostare l’altezza dell’impostazione e del piè di pagina.

    • Blocca la Sezione in Basso (Solo piè di pagina). Abilitare per far apparire sempre il piè di pagina in fondo alle pagine dove si ripete. Utile per i piè di pagina che contengono oggetti di testo come le firme.

      Ad esempio, se i dati ripetuti terminano a metà dell'ultima pagina, puoi appuntare il piè di pagina della firma in fondo all'ultima pagina e lasciare vuota la metà rimanente. Deselezionato, il piè di pagina della firma viene stampato immediatamente dopo che i dati ripetuti terminano sulla pagina.

Aggiunta di oggetti dinamici a intestazioni e piè di pagina

È possibile aggiungere oggetti contenenti dati dinamici (come variabili e funzioni) alle intestazioni e ai piè di pagina del report. Le variabili e i ripetitori nelle intestazioni, nei piè di pagina o all'esterno degli oggetti dei report vengono ripetuti una volta per etichetta/pagina. La definizione del ripetitore viene ripetuta una volta per riga. 

Per aggiungere dati dinamici dai database a intestazioni e piè di pagina, non è possibile utilizzare la stessa tabella di database utilizzata nella definizione del ripetitore. Creare una nuova tabella di database (o una nuova connessione al database) per gli oggetti di intestazione e piè di pagina e assicurarsi di abilitare Usare lo stesso record per l'intero lavoro di stampa nella configurazione della seconda tabella di database.

Ad esempio, è possibile aggiungere un oggetto che mostra i record del report totale dalla seconda tabella del database (SQL personalizzato qui):

UUID-d2d3c0b7-def1-2c4e-d916-f904d850f3da.png
  1. Aggiungere un oggetto di Testo dinamico al piè di pagina che mostra il numero totale di record del report.

  2. Connettere l’oggetto di Testo a un database.

  3. Abilitare Utilizzare lo stesso record per l'intero lavoro di stampa per configurare la tabella del database. Obbligatorio.

Aggiunta di numeri di pagina

UUID-95529bbb-2478-7ff4-fc47-05a76522d302.png

Aggiunta di numeri di pagina con contatori sui report.

Avvertimento

La numerazione delle pagine con contatori include solo la pagina corrente. Ad esempio, Pagina 1.

Non è possibile includere il conteggio totale delle pagine. Ad esempio, le Pagine da 1 a 5 non sono supportate.

La maggioranza dei report utilizzano numeri di pagina. Per aggiungere numeri di pagina ai report:

  1. Creare un oggetto di Testo con una variabile Contatore.

  2. Posizionare il contatore all'esterno dell'oggetto del report sulla superficie del progetto. L'aggiunta di contatori nelle intestazioni e nei piè di pagina interrompe il conteggio totale delle pagine.