Trigger pianificatore

Official translation unavailable. Translate this page with Google:

Per ulteriori informazioni sui trigger in generale, vedere la sezione I trigger.

Il trigger pianificatore funziona come un timer che avvia l’esecuzione di azioni nella configurazione dopo un certo periodo di tempo. Usare il trigger pianificatore per impostare l’esecuzione automatica ripetitiva delle azioni dipendenti dal tempo.

Il trigger pianificatore è un trigger attivo. Questo significa che esso non aspetta un cambiamento di evento, ma inizia ad eseguire le azioni assegnate non appena l'intervallo di tempo definito finisce.

Esempio 29. Esempio

Uso tipico: un sistema ERP produce ogni giorno 6000 file di etichette di imballaggio. Automation stampa le etichette e memorizza i file di etichette usati in una directory dedicata. A causa del gran numero di file di etichetta usati, l’azienda deve impostare l’eliminazione automatica dei file risalenti a oltre 48 ore prima. Automation usa il trigger pianificatore per eliminare i file di etichetta obsoleti.


Il trigger pianificatore tiene conto automaticamente dei passaggi dall’ora legale a quella solare e viceversa. Il trigger prende sempre a riferimento l’ora di sistema corrente:

  • All’entrata in vigore dell’ora legale (estate), il trigger viene eseguito in occasione della prima ora successiva all’ora definita mancante.

    Esempio 30. Esempio

    L’ora del trigger pianificatore è fissata alle ore 2.30. L’orologio passa dalle ore 2.00 alle ore 3.00. Il trigger si attiva alle ore 3.00 dell’ora legale.


  • In corrispondenza della fine dell’ora legale (estate), il trigger si attiva solo alla prima occorrenza dell’ora definita.

    Esempio 31. Esempio

    L’ora del trigger pianificatore è fissata alle ore 2.30. L’orologio passa dalle ore 3.00 alle ore 2.00. Il trigger si è già attivato. Esso non attiva di nuovo le azioni quando l'orologio segna le ore 2.30 con l’ora legale.


Generale

Questa sezione consente di configurare le impostazioni di trigger più importanti.

Ricorrenze

Usare le ricorrenze per definire la frequenza di ripetizione dell'evento del trigger pianificatore.

  • Esegui trigger: imposta l’intervallo di ripetizione del trigger.

    • Ogni (X) secondi/minuti/ore imposta il tempo di ripetizione dell’evento trigger nelle unità temporali disponibili. Definire la lunghezza dell’intervallo in Secondi/Minuti/Ore (X).

    • Giornalmente ripete l’evento trigger ogni giorno all’ora selezionata. Definire il tempo di ripetizione giornaliera in Ora:.

    • I giorni specifici ripete il trigger all’ora definita i giorni selezionati. Impostare la ripetizione in Ora: e giorni.

    Nota

    Definire i valori temporali nel formato 24 ore.