Trigger server HTTP

Official translation unavailable. Translate this page with Google:

Per ulteriori informazioni sui trigger in generale, vedere la sezione I trigger.

Il trigger del server TCP/IP si attiva se i dati vengono ricevuti sul socket monitorato (indirizzo IP e numero di porta).

Contrariamente al trigger TCP/IP, i dati ricevuti non sono un flusso di dati grezzi, ma includono l'intestazione HTTP standard. Le applicazioni di terze parti devono utilizzare i metodi di richiesta POST o GET. Devono fornire i dati nel corpo del messaggio o nella stringa di query. Nel corpo del messaggio è possibile usare entrambi tipi di contenuti Internet: tipo MIME o tipo contenuto. NiceLabel Automation riceve il messaggio ed estrae i dati pertinenti dal contenuto del messaggio utilizzando un filtro.

Uso tipico: il sistema aziendale esistente esegue una transazione la quale invia i dati al server NiceLabel Automation formattato come messaggio HTTP POST su un socket specifico. I dati inviati potrebbero essere strutturati nel formato CSV, XML e in altri formati oppure in un vecchio formato proprietario. In ogni modo, NiceLabel Automation legge i dati, analizza i valori mediante dei filtri e stampa i dati estratti sulle etichette. Per ulteriori informazioni su come analizzare ed estrarre dati, vedere la sezione I filtri.

Suggerimento

Per costruire configurazioni con il trigger del server HTTP, vedere il file di esempio di Automation, anteprima dell’etichetta come riposta HTTP. Gli esempi sono disponibili in Guida > File di esempio.