Impostazione dei nomi di etichetta e stampante dai dati di input

Official translation unavailable. Translate this page with Google:

Normalmente, i filtri estraggono i valori dai dati ricevuti e li inviano alle variabili dell'etichetta per la stampa. In tal caso, i nomi di etichetta o stampante sono hardcoded nelle azioni. Ad esempio, l'azione Apri etichetta esegue l’hardcoding del nome dell'etichetta e l’azione Imposta stampante esegue l'hardcoding del nome della stampante. Tuttavia, i dati di input possono fornire anche metadati. Questi sono i valori usati all’interno dell’elaborazione NiceLabel Automation, ma non stampati sull’etichetta, come ad esempio il nome dell’etichetta, il nome della stampante, la quantità di etichette, ecc.

Per usare i valori dei campi di metadati nel processo di stampa, procedere come segue.

  1. Riconfigurazione dei filtri: definire nuovi campi in cui i dati di input possono estrarre anche i campi di metadati.

  2. Definizione della variabile: è necessario definire le variabili per memorizzare i metadati, in quanto esse non sono presenti sull'etichetta e non possono essere importate. Usare nomi intuitivi, come LabelName, PrinterName e Quantity. È possibile usare qualsiasi nome di variabile.

  3. Riconfigurazione della mappatura: configurare manualmente l'azione Usa filtro dati per mappare i metacampi sulle nuove variabili.

  4. Riconfigurazione automatica: riconfigurare l'azione Apri etichetta per aprire l'etichetta specificata dalla variabile LabelName e l'azione Imposta stampante per usare la stampante specificata dalla variabile PrinterName.