Official translation unavailable. Translate this page with Google:

Combinare i dati del sistema aziendale con etichette contenenti Report. Crea report in NiceLabel Designer e compila i report con dati dei sistemi aziendali in NiceLabel Automation.

I report completati utilizzano i dati del sistema aziendale per la stampa. NiceLabel Automation:

  • Riceve i dati del sistema aziendale.

  • Analizza i dati con un filtro dati.

  • Popola il Report con dati analizzati.

  • Esegue la stampa dei nuovi report popolati con un trigger.

Creazione di database temporanei

È necessario progettare i Report prima di automatizzarli. Per progettare report, è necessario collegarli a un database.

Se si utilizzano dati da sistemi aziendali esterni per i report, non è disponibile alcun database con cui lavorare. Per funzionare correttamente, i dati del report richiedono una struttura gerarchica con elementi chiaramente definiti.

Creare un database temporaneo con i dati del sistema aziendale (solitamente dati XML o JSON). Con il database temporaneo, progettare e configurare i report. Il database temporaneo è solo per l'installazione. I report configurati vengono stampati utilizzando i trigger di automazione, non il database temporaneo.

UUID-37136986-1bbf-336d-a921-0fa949f42863.png

Dati dal sistema aziendale senza gerarchia.

UUID-3f900745-e1a5-5ed3-e863-b3b6179a3aef.png

Dati con gerarchia utilizzabili per stampare report.

UUID-bc42869d-c3a7-a5ef-e3e7-bb0930556865.png

Dati XML di esempio necessari per progettare report (non analizzati).

Per il database temporaneo, creare un file di database di testo CSV. Vi sono più opzioni:

  1. Convertire manualmente la struttura dati in un file di testo CSV:

    UUID-d5c7d971-643f-91ac-ea17-7b42ee7af04b.png

    Creare manuale dei database di testo CSV temporanei.

  2. Utilizzare un comune strumento di conversione da XML a Excel o da XML a CSV e formattare manualmente i dati in un foglio di calcolo.

  3. Utilizzare un filtro dati Automation per analizzare automaticamente i dati in un database di testo CSV (fare riferimento al file di esempio da XML a CSV incluso per ulteriori informazioni).

Progettazione di Report automatici

Aprire Designer per creare il proprio Report con il database di testo CSV temporaneo:

  1. Connettere il database di testo CSV temporaneo al Report.

  2. Progettare il report utilizzando i dati di testo CSV come variabili per gli oggetti nella Definizione ripetitore.

    Nota

    Abbinare i nomi delle variabili ai nomi dei dati nel filtro dei dati per mappare correttamente i dati.

    UUID-b74cb9bf-193f-cd7f-f56b-8c692193929b.png

    Progettazione di report con il database di testo CSV temporaneo.

Creazione di filtri di dati

Creare un filtro di dati in Automation da utilizzare nel report (Fare riferimento al trigger di esempio incluso per ulteriori informazioni sulla creazione di filtri XML):

UUID-2154bab4-7f0a-875c-a010-27cd26cd8e66.png

Configurazione del filtro di dati XML.

Suggerimenti per la creazione di filtri di dati per i report:

  • È possibile utilizzare Importazione guidata struttura per importare la struttura dei dati.

  • Assegnare un nome agli elementi in blocchi di dati di elementi ripetibili.

  • Impostare gli elementi come aree di assegnazione o impostare sotto-elementi come variabili.

Creazione di trigger per il nuovo filtro di dati

Nota

Affinché il trigger funzioni, i nomi delle origini dati in Designer devono corrispondere ai nomi dei campi del blocco dati nel filtro di dati.

  • Includere un’azione Usare filtro di dati per applicare il filtro di dati.

    UUID-8adcac97-da66-9ffb-1594-5edbe6c3d92e.png
    • Abilitare Raccogliere record per report per raccogliere tutti i record in una tabella che l'automazione utilizza per aprire le etichette dei report.

      Nota

      Utilizzare gli stessi nomi delle strutture dati nei report, negli attivatori e nei filtri.

  • Includere un’azione di Stampa etichetta.

    UUID-68fd3beb-a876-5fbd-d724-6dbb20f1651e.png
    • AbilitareTutti (quantità illimitata).

Eseguire il trigger. Il report si aggiorna ora automaticamente con nuovi dati e viene stampato con il trigger.