Variabili interne

Official translation unavailable. Translate this page with Google:

Le variabili interne sono predefinite da NiceLabel Automation. I loro valori vengono assegnati automaticamente e sono disponibili in modalità sola lettura. L'icona con il simbolo del lucchetto davanti al nome della variabile consente di distinguere le variabili interne dalle variabili definite dall'utente. Nelle azioni è possibile usare variabili interne allo stesso modo in cui si usano variabili definite dall'utente. Le variabili interne correlate al trigger funzionano come variabili interne per ciascun trigger.

Variabile interna

Disponibile nel trigger

Descrizione

ActionLastErrorDesc

Tutti

Fornisce la descrizione dell'ultimo errore che si è verificato. Usare questo valore come feedback per il sistema host, per identificare la causa del problema.

ActionLastErrorID

Tutti

Fornisce l'ID dell'ultimo errore. Questo è un valore intero. Quando il valore è 0, significa che non si è verificato nessun errore. Questo valore può essere usato nelle condizioni, valutando se si è verificato o meno un errore.

BytesOfReceivedData

TCP/IP

Fornisce il numero di byte ricevuti dal trigger.

ComputerName

Tutti

Fornisce il nome del computer in cui viene eseguita la configurazione.

ConfigurationFileName

Tutti

Fornisce il percorso e il nome del file della configurazione corrente (file .MISX).

ConfigurationFilePath

Tutti

Fornisce il percorso del file della configurazione corrente. Vedere anche la descrizione relativa a ConfigurationFileName.

DataFileName

Tutti

Fornisce il percorso e il nome del file della copia dei dati ricevuti. Ogni volta che il trigger accetta i dati, crea una copia di backup sul nome del file univoco identificato da questa variabile.

Database

Database

Fornisce il tipo di database configurato nel trigger.

Data

Tutti

Fornisce la data corrente nel formato specificato dall'impostazione internazionale del sistema, come 26.2.2018.

DateDay

Tutti

Fornisce il numero corrente del giorno di un mese, come 26.

DateMonth

Tutti

Fornisce il numero corrente del mese dell'anno, come 2.

DateYear

Tutti

Fornisce il numero corrente dell'anno, come 2018.

DefaultPrinterName

Tutti

Fornisce il nome del driver della stampante, definito per impostazione predefinita.

DriverType

Database

Fornisce il nome del driver usato per connettersi al database selezionato.

Hostname

TCP/IP

Fornisce il nome dell'host del dispositivo/computer che assicura la connessione al trigger.

HttpMethodName

HTTP

Fornisce il nome del metodo specificato dall'utente nella richiesta HTTP, come GET o POST.

HttpPath

HTTP

Fornisce il percorso definito nel trigger HTTP.

HttpQuery

HTTP

Fornisce il contenuto della stringa di query ricevuta dal trigger HTTP.

NumberOfRowsReturned

Database

Fornisce il numero di righe che il trigger riceve da un database.

LocalIP

TCP/IP

Fornisce l'indirizzo IP locale al quale il trigger ha inviato la risposta. Questo risulta utile se si dispone di un sistema multihoming con più schede di interfaccia di rete (NIC) , e si desidera determinare a quale indirizzo IP è collegato il client. Questo risulta utile per gli scenari di sostituzione della stampante.

PathDataFileName

Tutti

Fornisce il percorso nella variabile DataFileName, senza il nome del file. Vedere anche la descrizione relativa a DataFileName.

PathTriggerFileName

File

Fornisce il percorso nella variabile TriggerFileName, senza il nome del file. Vedere anche la descrizione relativa a TriggerFileName.

Porta

TCP/IP, HTTP, Servizio Web

Fornisce il numero di porta definito nel trigger.

RemoteHttpIp

HTTP

Fornisce il nome dell'host del dispositivo/computer che assicura la connessione al trigger.

RemoteIp

Servizio web

Fornisce il nome dell'host del dispositivo/computer che assicura la connessione al trigger.

ShortConfigurationFileName

Tutti

Fornisce il nome di file del file di configurazione, senza un percorso. Vedere anche la descrizione relativa a ConfigurationFileName.

ShortDataFileName

Tutti

Fornisce il nome del file verso la variabile DataFileName, senza il percorso. Vedere anche la descrizione relativa a DataFileName.

ShortTriggerFileName

File

Fornisce il nome del file verso la variabile TriggerFileName, senza il percorso. Vedere anche la descrizione relativa a TriggerFileName.

SystemUserName

Tutti

Fornisce il nome Windows dell'utente connesso.

TableName

Database

Fornisce il nome della tabella usata nel trigger.

Ora

Tutti

Fornisce l'ora corrente nel formato specificato dall'impostazione internazionale del sistema, come 15:18.

TimeHour

Tutti

Fornisce il valore dell'ora corrente, come 15.

TimeMinute

Tutti

Fornisce il valore del minuto corrente, come 18.

TimeSecond

Tutti

Fornisce il valore del secondo corrente, come 25.

TriggerFileName

File

Fornisce il nome di file che aveva attivato le azioni. Risulta utile quando si monitorano serie di file nella cartella, consentendo di identificare il file preciso che aveva attivato le azioni.

TriggerName

Tutti

Fornisce il nome del trigger definito dall'utente.

Username

Tutti

Fornisce il nome utente NiceLabel Automation dell'utente connesso correntemente. All'interno della variabile è presente contenuto solo se l'accesso dell'utente è attivato.